Mondo Manga e Anime

Topolino: restyling con Bebe Vio protagonista a fumetti

Dall’11 aprile il settimanale a fumetti si presenta con contenuti e grafica rinnovati all’insegna dell’alta leggibilità e per l’occasione Bebe Vio diventa un fumetto! Grazie alle storie e alla forza comunicativa del fumetto il giornale si propone da sempre come strumento di divertimento ed evasione, promuovendo valori positivi ed educativi.

 

Bebe Vio arriva in edicola con Topolino

Come quelli di cui si fa portatrice Bebe Vio, giovane campionessa simbolo di energia, grinta e gioia di vivere che nel numero dell’11 aprile è intervistata in esclusiva dai Toporeporter, i lettori-giornalisti in erba reclutati dalla redazione.

Per l’occasione l’atleta è diventata anche un fumetto e si è trasformata in Bebe Pio, protagonista di tre brevi storie – testi di Francesca Agrati, disegni di Mattia Surroz – che richiamano episodi salienti della sua vita. Dalla sua celeberrima passione per i selfie, alla moda, fino ad arrivare al caro nonno che conserva tutte le sue medaglie: tre divertenti episodi che mettono in luce quanto Bebe sia speciale e la sua voglia di vivere la vita. Valori belli e positivi a cui i lettori possono ispirarsi.

Bebe sarà anche protagonista di un “filo diretto” con i lettori, che saranno invitati a inviare messaggi e disegni dedicati al tema “Supereroi oltre le barriere”. I migliori contributi saranno pubblicati sul numero di Topolino in edicola a metà giugno, in occasione dei Giochi senza Barriere, organizzati da Art4Sport, l’Associazione della famiglia Vio nata per aiutare i portatori di protesi a praticare il loro sport, durante la quale personaggi famosi e disabili si sfideranno in divertenti corse a ostacoli ispirate al tema dei supereroi.

Anche interviste e progetti di questo tipo rientrano nella nuova ricetta a base di “alta leggibilità” del settimanale Topolino, che si basa su un inedito mix di intrattenimento a fumetti e focus sull’attualità, supportato dall’introduzione di un nuovo font, EasyReading, nato per favorire la lettura dei ragazzi dislessici e facilitare quella di tutti i lettori. Paperi e Topi continuano a vivere avventure nelle quali i lettori riconoscono il proprio mondo e grazie al fumetto possono anche approfondire, conoscere e comprendere temi di attualità raccontati da sceneggiatori e disegnatori di grande talento. Proprio da questo numero, le storie inedite a fumetti aumentano da cinque a sei.

La sfida di Topolino è far sì che i giovani lettori si riapproprino dello spazio temporale dedicato alla lettura libera da vivere come esperienza divertente e stimolante. Come? Sorprendendoli e ingaggiandoli grazie alla scelta di un registro ancora più “visivo” delle pagine e alla proposta massiccia di attività di partecipazione e condivisione.

Il direttore Valentina De Poli afferma:

Possiamo contare sui famosi 8 secondi per catturare l’attenzione del lettore e trascinarlo nelle nostre pagine: la sfida è ambiziosa, contendere il primato alle proposte digitali è missione quasi impossibile. Ma con Topolino grazie al fumetto e ai suoi codici siamo avvantaggiati rispetto ad altri magazine, e per questo abbiamo contaminato il giornale di segni grafici immediatamente riconoscibili, oltre ad aver scelto un font per facilitare la lettura.

Due gli obiettivi di questo restyling: (ri)portare i giovanissimi lettori mobile born a sfogliare le pagine, a leggere, a immergersi nelle storie a fumetti e a interessarsi alle notizie e conquistare la complicità degli insegnanti che possono trovare nella comunicazione a fumetti un alleato prezioso per il lavoro di gruppo in classe.

Leave a Reply

avatar
  Subscribe  
Notificami