Mondo Manga e Anime

Pole Position

Titolo: Pole Position
Casa: Namco – Anno: 1982
Genere: corse Giocatori: 1

gioco di corse controllato con volante, pedaliera con acceleratore e freno e leva del cambio a due posizioni. Note:concesso anche in licenza alla Atari per la produzione e la distribuzione negli USA; un bootleg di questo gioco è conosciuto come “Top Racer”. SERIE: 1. Pole Position (1982) 2. Pole Position II (1983) 3. Final Lap (1987) 4. Final Lap 2 (1990) 5. Final Lap 3 (1992) 6. Final Lap R (1993) Curiosità :la Parkers ha pubblicato un gioco da tavolo basato su questo videogioco,con lo stesso nome: i giocatori usano varie carte movimento (muovi 5, muovi 4, muovi rookie/muovi 2, muovi 2/cambia corsia) nel tentativo di essere la prima auto a completare il giro. INSERTO SPECIALE: * Quando Pole Position è stato lanciato,i giocatori facevano la fila nelle sale giochi di tutto il mondo per afferrare il volante e premere sull’acceleratore di un gioco di guida così realistico che i giocatori,come le loro auto, sterzavano dietro l’angolo. * Pole Position è stato un contributo a 14-carati nell’epoca d’oro dei videogiochi. Pole Position ha iniziato la moda del fotorealismo nella grafica dei videogiochi. Oltre alla magnifica grafica, aveva una grande giocabilità  ed è stato un immenso successo, dominando le classifiche per più di due anni. * Questo gioco è stato il primo gioco di guida basato su un circuito reale: la Fuji Speedway del Giappone. Il monte Fuji,con la vetta innevata, compare nello sfondo. * Occupa un posto molto importante nella storia dei videogiochi:”Pole Position si evidenzia come il gioco di corse che ha veramente attratto il pubblico in generale” ha detto Chris Lindsey, direttore del National Video Game and Coin-Op Museum di St.Louis. “E’ passato per le sale giochi di tutto il paese, dove lo si può ancora trovare. Macchine di Pole Position erano messe ovunque,anche nelle stazioni di benzina!”. La popolarità  di Pole Position si basa sul suo realismo. I giocatori si sentivano come se fossero veramente sul sedile del pilota. “I giochi di corsa prima di Pole Position avevano una prospettiva dall’altro, in cui volavi sopra la corsa, il che non è terribilmente realista” ha detto Lindsey. “Il punto di vista a livello degli occhi di Pole Position gli dava un grosso livello di realismo, e questo punto di vista è diventato lo standard per i giochi di corsa che seguirono. Inoltre, aveva molti avvenimenti periferici. Vedevi molte cose sfrecciare ai lati dello schermo, e questo aumentava l’eccitazione del gioco. Pole Position aveva anche un grande audio. Potevi sentire il cambio andare fuori giri negli allunghi. Quando sfrecciavi a fianco di un’altra auto, potevi sentirne il motore. Tutti questi dettagli miglioravano l’effetto finale. Pole position era, ed è ancora, un gioco terribilmente buono”. Chris Lindsey è convinto che il grande motivo per cui Pole Position è rimasto un classico senza tempo è che è sempre piaciuto anche alla donne, oltre che agli uomini. “Penso ci siano non pochi sviluppatori di giochi che cercano di capire perchè alcuni giochi piacciono alle donne” dice Lindsey.”Forse è solamente psicologia popolare, ma ho visto due tipi di giochi che piacciono alle donne: giochi di guida, e giochi in cui il personaggio, o la tua rappresentazione sullo schermo, sta facendo qualcos’altro che non sia distruggere i cattivi. Non so se sia il modo giusto di descriverlo, ma è quello che ho visto. Ho avuto l’occasione di lavorare in diversi tipi di strutture per il divertimento, grandi e piccole, molto moderne e, ovviamente, il museo. Senza possibilità  di errore vedo le donne prendere Pac-Man, e le vedo prendere giochi di corse, praticamente senza guardare che tipo di gioco di corsa sia”. Lindsey dice che la mancanza di violenza di Pole Position e di altri giochi di corsa può spiegare la loro popolarità  tra le donne,oltre che tra gli uomini: “Penso che la violenza nei giochi sia per un uomo un fattore trascurabile, mentre per alcune donne la violenza da nell’occhio”, dice Lindsey.”La violenza nel gioco non è un’esperienza che il più della gente cerca,anche se amano i videogiochi. Quando queste persone trovano giochi che sono coinvolgenti, ed offrono una grandiosa giocabilità , c’è il desiderio di tuffarcisi dentro. I giochi di corse offrono proprio questo”. * Gli ingegneri che crearono Pole Position sapevano che avevano creato qualcosa di speciale quando collegarono per la prima volta il volante al prototipo di laboratorio. Più tardi, quando Pole Position è stato rilasciato, gli ingegneri che visitavano le sale giochi trovavano che le file di attesa erano talmente lunghe che si piegavano avanti e indietro dentro la sala giochi e si estendevano anche all’esterno!!

Leave a Reply

avatar
  Subscribe  
Notificami