MondoManga.net

Cinema e Gaming: l’unione di due mondi

Il cinema e i videogiochi sono due modalità di intrattenimento e media molto simili, ma allo stesso tempo hanno una relazione distante tra loro, talvolta ritenuta inconciliabili. C’è chi preferisci il secondo al primo, e chi invece non può fare a meno di entrambi. Vediamo come sono nati, il loro sviluppo e alcuni degli stereotipi che contraddistinguono quelle che oggi vengono riconosciute come settima e decima arte.

Fonte: unsplash

Cinema o videogiochi: ecco com’è andata

Entrambi i media in questione sono rappresentazioni di immagini in movimento, ma ognuno di essi ha le proprie peculiarità e differenze, nonché punti in comune e potenzialità. Nel corso del tempo si è sviluppata però una vera e propria separazione, dove il cinema, considerato ormai un’arte consolidata, la fa da padrone a discapito dei videogiochi, classificati come un “fratello minore” della pellicola.

Ma non per questo bisogna necessariamente separarli o contrapporli tra loro. Infatti, questa due media così simili, possono svilupparsi sulla stessa linea, in un evoluzione economica parallela. Il cinema sembra infatti direzionarsi verso una meta che è sempre più simile a quella dei videogiochi, interpretabile bene da due elementi: digitalizzazione e fruibilità.

Entrambi i fattori rendono infatti queste due modalità di intrattenimento molto legate tra loro, proprio grazie al continuo, e sempre più importante, processo di digitalizzazione che, a partire dagli anni duemila, sta modificando enormemente la fruibilità di entrambe queste opzioni. Ma non solo, la digitalizzazione le sta rendendo anche più unite, in una divulgazione culturale di massa. A questo progressivo cambiamento, fa da seguito anche l’IGaming. Infatti, quest’ultimo è un settore in continua crescita e sviluppo e proprio grazie alla continua digitalizzazione del mercato, si possono trovare tantissimi giochi anche online.

I siti contengono al loro interno una serie di casinò, e guide pratiche per imparare come puntare soldi online ai propri giochi preferiti, riscattare bonus e imparare tutti i trucchi del gioco online.

Per questo, media che inizialmente erano molto lontani tra loro, oggi si avvicinano sempre di più, grazie anche al loro utilizzo sempre più comune su dispositivi mobili, come smartphone, tablet o piattaforme che consentono di accedervi in ogni momento e in ogni luogo come, per esempio, accade per podcast e piattaforme d’intrattenimento per abbonati.

Due arti legate dall’economia

Si può quindi affermare che questa unificazione abbia dato alle aziende il potere di allargare il mercato d’acquisto. Questo ha permesso la creazione di piattaforme di streaming di enorme portata, come Netflix, Disney +, Amazon Prime, RaiPlay, TimVision, Apple Tv+, Now e tantissime altre. Lo stesso è successo per i videogiochi, che hanno visto nascere sempre più piattaforme, come Steam, Microsoft xCloud, Xbox Game Pass, Nvidia GeForce Now etc.

Ma non solo, visto l’enorme successo che questi ultimi stanno avendo nel mercato internazionale, si sta pensando anche a una possibile evoluzione, in modo da riuscire a soppiantare i più datati sistemi di distribuzione, a favore di una più capillare.

Le somiglianze tra questi due media non si interrompono qui. Infatti, un aspetto che li rende molto simili è quello legato alla loro produzione. Le differenze si limitano principalmente alla produzione iniziale. Se in un film è necessario processare tutta una fase di produzione che richiede una rigida organizzazione di costi, anche relativi al sostentamento della troupe; in un videogioco tutta questa parte è assente. Qui la produzione è normalmente più lineare e meno movimentata.

Infine, è interessante notare come il cinema nel corso del tempo, e in parallelo con la crescita dei videogiochi, abbia “prestato” molti volti, autori e interpreti. Lo stesso è poi accaduto al contrario, in un movimento di marketing che ha fatto guadagnare profumatamente entrambi i settori coinvolti.

Cinema e Videogiochi: l’evoluzione

Questi due campi si sono però sviluppati con punti di contatto comune, spesso proprio il cinema ha guidato e supportato l’evoluzione dei videogiochi, in una sorta di ruolo di educatore per concetti e stili.

Inizialmente il cinema era nato unicamente come modalità di intrattenimento indirizzata al popolo, mal vista dal mondo dell’arte dell’epoca. Un processo evolutivo con un risvolto sociale importante che, come per il videogioco, è “partito dal basso” in una reale metamorfosi di concetto dove da semplice passatempo, ha trovato il proprio posto come oggetto d’arte.

Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments