Mondo Manga e Anime

Fist of the North Star Lost Paradise: Recensione, Trailer e Gameplay

Da anni seguiamo con attenzione la celebre serie di Yakuza prodotta da SEGA, dopo i suoi numerosi capitoli, il team di sviluppo ha deciso di focalizzare tempo e risorse sulla realizzazione di un videogioco incentrato su Kenshiro, noto anche come Hokuto no Ken o Ken il Guerriero.

Quest’oggi su gentile concessione Kochmedia, vogliamo condividere con voi la nostra Recensione di Fist of the North Star Lost Paradise, che stiamo portando in questi giorni su Twitch.

Fist of the North Star Lost Paradise Recensione

Fin dai primi minuti di gioco è facile riconoscere l’impronta lasciata dal team Yakuza, grazie alla presenza di meccaniche che richiamano proprio il franchise per eccellenza di casa SEGA, dal free roaming al sistema di combattimento.

Fist of the North Star Lost Paradise narra la storia di Kenshiro, dagli eventi che lo hanno segnato in passato tramite dei flashback al presente, nel quale ci ritroveremo a girovagare per la città in cerca di missioni da portare a termine, attività secondarie e nemici da far esplodere.

Abbiamo assistito nel corso degli anni a picchiaduro o free roaming in stile Dynasty Warriors incentrati su Ken il Guerriero, ma fino ad oggi nessuno aveva mai pensato di dare il giusto tributo ad uno degli Anime più amati dalla vecchia generazione.

In concomitanza con l’uscita del nuovo film nelle sale cinematografiche e dell’imminente arrivo della serie in DVD e Bluray, Kochmedia e SEGA portano in esclusiva PS4 “Fist of the North Star”, un vero capolavoro per coloro che sono cresciuti con Yakuza ed hanno imparato ad amare la sua struttura.

Fist of the North Star si presenta come un picchiaduro free roaming ricco di dialoghi e cutscene, spezzando di tanto in tanto la monotonia di righe e righe di dialoghi con combattimenti immediati, reattivi e veloci, dove potremo contare sulle abilità di Kenshiro per avere la meglio sugli avversari.

Come visto in Yakuza, anche in Lost Paradise abbiamo la possibilità di livellare, accumulando punti esperienza da spendere per l’acquisto di nuove abilità, suddivise in differenti rami a seconda dello stile di combattimento che vogliamo padroneggiare e richiamare in battaglia.

Nei primi 3 capitoli ci ritroviamo ad assistere a cutscene e intraprendere di tanto in tanto dei combattimenti, a partire dal quarto capitolo, abbiamo finalmente la possibilità di esplorare la città in cerca di missioni da portare a termine e minigiochi di vario tipo, tipici della serie Yakuza.

Tramite la minimappa è possibile orientarsi in città, scoprendo nella stessa l’eventuale presenza di nemici con i quali scontrarsi, obiettivi missione e punti di salvataggio, dove è possibile appunto salvare i progressi per proseguire la partita in un secondo momento.

Immaginatevi di trovarvi in uno Yakuza post-apocalittico dove il protagonista è Kenshiro, questo è Fist of the North Star, un titolo dove dialoghi, minigiochi e combattimenti random per le stradine della città la fanno da padrone.

Purtroppo però ancora una volta il team di sviluppo ha deciso di non cimentarsi nella traduzione italiana dei testi, proponendo un gioco totalmente in lingua inglese, il che potrebbe portare coloro che non masticano la lingua estera, a saltare dialoghi e cutscene per cimentarsi nell’azione vera e propria, dopotutto la storia risulta fedele a quella del Manga, dagli iconici personaggi agli scenari.

Se siete cresciuti con Ken vedendo l’Anime o leggendo il Manga, riconoscerete molteplici elementi tipici della serie, realizzati con il massimo della cura sia in modellazione che animazione, con texture rese più cartoonesche rispetto lo stile visto in Yakuza, con un cell shading dai tratti oscuri.

Ottima anche la colonna sonora, la quale si sposa alla perfezione nei combattimenti, proponendo melodie ritmiche e adrenaliniche.

Dire che Fist of the North Star Lost Paradise è il giusto tributo a Kenshiro non è sbagliato, considerando l’egregio lavoro svolto dal team nel rendere giustizia ad uno dei personaggi più amati dal pubblico.

Dalla varietà di attività nelle quali cimentarsi alle tante e tante abilità da sbloccare.Un titolo che vi lascerà incollati allo schermo per diverse giornate, sia nel tentativo di portare a termine ogni missione e minigioco proposto che di ottenere tutti i trofei.

Fist of the North Star Lost Paradise Gameplay Trailer

  • 8.5/10
    Grafica - 8.5/10
  • 8/10
    Gameplay - 8.0/10
  • 7.7/10
    Sonoro - 7.7/10
  • 8.4/10
    Trama - 8.4/10
  • 8.6/10
    Longevità - 8.6/10
8.4/10

Leave a Reply

avatar
  Subscribe  
Notificami