MondoManga.net

Itagaki giustifica le recensioni negative di Devil’s Third

Chi non conosce il celebre Tomobobu Itagaki? Dopo l’Epic Fail di Devil’s Third e le numerose Recensioni negative sul titolo, Itagaki in una dichiarazione cerca di giustificare il fatto che il gioco non sia piaciuto nè alla critica nè ai videogiocatori,dando la colpa per certi versi a Nintendo.

devils-third-itadaki

Nintendo: La causa dell”insuccesso di Devil’s Third

Ho analizzato le motivazioni per cui molte Recensioni sono state negative. Prima di tutto il gioco era pensato come shooter di massa, quindi per risultare divertente da coinvolgere migliaia di giocatori, ma Nintendo non preparò i match online per i Recensori. Non c’era modo per loro di provare l’esperienza online come era stata pensata, motivo per cui molti si basano solo sulla campagna nelle Recensioni.

Se il gioco fosse stato rilasciato su Xbox, Microsoft avrebbe di sicuro aperto i server online per tutti i Recensori,c onsentendo loro di provare la modalità Online, cosa che Nintendo of America non ha fatto. Non me la prendo con i recensori per aver sottostimato l’esperienza della modalità online,  anche se una Recensione fatta con i paraocchi non ha molto valore. Il 95% delle critiche ricevute è data da questa motivazione, i restanti invece sono persone che volevano darsi un tono di credibilità.

Questa è la mia opinione a riguardo, Nintendo of America non ha mai fatto nulla per fermare o cambiare la cosa, gli altri hanno seguito la ruota. Non credo che le recensioni siano state credibili anche se personalmente non le ho lette tutte, ma quello che ho visto erano emotive.

Una volta che il gioco è arrivato, le recensioni erano pessime, non credo giochi per i media ma per i fan. Le vendite non sono state grandiose ma i fan hanno gradito il gioco ed è questo l’importante, per tale motivo proseguiremo i lavori per la versione PC. Se i recensori avessero avuto ragione, non avremmo mai trovato dei publisher per la versione PC in Russia, Giappone, Stati Uniti, Cina o nel resto del mondo.

I fan non si fidano delle Recensioni dei recensori ma solo dei giocatori come loro. Sono consapevole delle differenze che vi sono tra i media in ogni Paese, mi è capitato di soffermarmi su qualche riga di una lunga Recensione e di che paese pensi che stia parlando? Era italiano ma comunque gli voglio bene lo stesso indipendentemente dalla sua Recensione.

Sono in questo business da 26 anni, quando usci Dead or Alive la critica lo chiamo Dead or Dead eppure è diventato un successone cosi come Ninja Gaiden che fu chiamato Yarita Kunai ossia non voglio giocarci, eppure ha avuto successo. Non sappiamo se e quando ci sarà un Devil’s Third 2 ma il messaggio che ora voglio mandare è rivolto a Mark Zuckerberg: “Voglio che tu rimuova il limite dei 5000 amici su Facebook, non posso aggiungere altri sul mio Account e i miei fan sono infastiditi da questo”.

Vi ricordiamo che Devil’s Third è disponibile su WiiU ed è previsto anche su PC.

Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments