MondoManga.net

Lupin III: Il Castello Cagliostro – Recensione, Trailer e Screenshot

Dopo La Donna chiamata Fujiko Mine, oggi vogliamo parlarvi di un’altro Film su Lupin, con la Recensione del Castello di Cagliostro, disponibile da qualche settimana nei formati Home Video DVD e Bluray, distribuito come sempre da Anime Factory (etichetta di Koch Media).

Il Castello di Cagliostro è un’avventura che pone i riflettori sul duo Lupin e Gigen, i quali si ritrovano a dover affrontare una missione che li vedrà impegnati non solo nel tentativo di impadronirsi di un inestimabile tesoro ma anche di salvare una principessa rinchiusa all’interno di un imponente castello, controllato da un malvagio Conte.

Il Film risale al lonano 1984, quando l’Anime debuttò in Italia, a distanza di qualche anno dal lancio in Giappone. L’avventura del duo inizia quando questi dopo aver portato a compimento un furto al Casino di Monte Carlo, si accorgono che il denaro ottenuto in realtà è falso, stampato proprio nel regno di Cagliostro.

Lupin III: Il Castello Cagliostro Recensione

Giunti nel piccolo paesino vengono a conoscenza dell’esistenza di un tesoro che va oltre ogni immaginazione, la cui chiave è ben custodita da una principessa tenuta prigioniera dal Conte, intenzionato a sposarla contro la sua volontà, tenendola segregata nelle mura del suo imponente castello. Nonostante i riflettori siano puntati su Lupin e Gigen, non mancano naturalmente all’appello personaggi come Goemon, Fujiko e Zenigata.

Fujiko dopo aver saputo del tesoro assumerà il ruolo di damigella d’onore della principessa, allo scopo di scoprire l’esatta ubicazione del malloppo, Zenigata invece inizialmente intenzionato a dare protezione al conte con la collaborazione dell’Interpol, deciderà di seppellire l’ascia di guerra e stringere un accordo temporaneo con Lupin, per salvare la principessa e smascherare i loschi piani del Conte di Cagliostro.

Il Castello di Cagliostro può essere considerato come una fiaba senza tempo, nonostante rimanga fedele allo stile animato visto in tutte le altre opere di vecchia data. Non si tratta di un’avventura isolata, nel corso degli anni in altri Film ed alcune Serie ci sono stati dei riferimenti a questo episodio, dunque è l’occasione ideale per gli spettatori di conoscere i retroscena. Lupin indossa la giacca verde e presenta lo stesso humor che ha portato molti ad amarlo nel corso del tempo, strappando allo spettatore qualche sorriso di tanto in tanto.

Come anticipato il Castello di Cagliostro si distacca dalla Donna chiamata Fujiko Mine ma mantiene lo stesso stile artistico, noto nei tanti capolavori di Monkey Punch e del Manga. Un’avventura che vede come protagonisti Lupin e Gigen, nel tentativo di riscattarsi da un colpo andato male per portare a casa qualcosa di valore, mentre con il loro buon cuore non potranno fare a meno di dedicarsi al salvataggio della bella principessa.

Nella versione Home Video troverete la sigla di coda senza crediti, il Trailer originale e la Galleria dei disegni prepatori, mentre nella confezione anche la Maxi Card con il Poster Cinematografico originale. A differenza dunque della Donna chiamata Fukiko Mine, non è stato incluso questa volta un booklet cartaceo, le immagini di scenari e personaggi sono stati inseriti direttamente sul disco in digitale.

Lupin III: Il Castello Cagliostro Trailer

4.5
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments