MondoManga.net

Lamù Beautiful Dreamer: Recensione e Trailer

Quando parliamo di Anime degli anni 80/90 è facile pensare a titoli come Carletto, Charlotte, Gigi la trottola e tanti altri. Quest’oggi vi parleremo di una delle opere di Rumiko Takahashi, che sicuramente conoscerete per Ranma 1/2, Inuyasha, Maison Ikkoku o Lamù.

Il successo della serie animata ha portato alla realizzazione di 3 lungometraggi, oggi vogliamo condividere con voi la Recensione di Beautiful Dreamer.

Distribuito come sempre da Anime Factory (Koch Media) nei formati DVD e Bluray, in vendita su Amazon. L’edizione Home Video include il Trailer originale e in italiano oltre la Conversazione con il regista.

Lamù Beautiful Dreamer Recensione

Beautiful Dreamer è in secondo lungometraggio dedicato a Lamù, ultima opera di Mamoru Oshii, il quale pur mantenendosi fedele all’opera originale, ha aggiunto del suo realizzando una storia che per certi versi sa di già visto ma che comunque è in grado di coinvolgere e intrattenere lo spettatore.

La trama racconta la storia di un licelo, i cui studenti si preparano a celebrare il festival scolastico, il problema però è che il giorno del festival si ripete all’infinito per circostanze sospette, inoltre pare che gli unici esseri rimasti sulla terra siano gli stessi studenti. Cosa fareste se il giorno più bello della vostra vita si ripetesse per sempre?

La giornata più bella degli studenti, dalla gioia della preparazione a quella di vivere il festival, diventerà il loro peggiore incubo, nello sfrenato tentativo di scoprire cosa ha causato il dejavu temporale e dove sono finiti tutti gli altri abitanti del pianeta. Il lungometraggio animato, come accade del resto con molte altre opere, conferisce allo spettatore la sensazione che gli autori abbiano preso uno degli episodi della serie animata per approfondirlo ulteriormente.

Considerando che ogni episodio in genere ha 20 minuti circa di durata, non è possibile trattare una tematica di oltre 1h, a volte capita che una storia venga suddivisa in più episodi, allungando ulteriormente la durata complessiva dell’intera opera, in questo caso gli autori hanno optato per un lungometraggio a parte. Se avete visto la serie animata sicuramente avete a mente l’episodio al quale ci stiamo riferendo.

Pur essendo un lungometraggio l’opera rimane fedele alla serie originale, riproponendo gli iconici personaggi della stessa, dal lato artistico alla caratterizzazione. Beautiful Dreamer riesce a destare l’interesse dello spettatore per l’intera durata, lasciandovi incollati alla sedia senza pause, strappandovi delle risate ma allo stesso tempo alimentando la curiosità nel capire cosa sta succedendo. Dove sono finiti tutti? Perchè il giorno del Festival si ripete all’infinito?

Abbiamo apprezzato non solo una trama coinvolgente, nonostante come anticipato sa di già visto, ma anche l’egregio lavoro nella rimasterizzazione di un’opera che ha alle spalle oltre 30 anni, dopotutto si tratta di un lungometraggio di fine anni 80. Coloro che sono cresciuti con Lamù non potranno fare a meno di aggiungere alla propria collezione un Film che all’epoca conquistò il pubblico e che oggi nonostante gli anni che porta, riesce ancora a divertire, intrattenere ed emozionare gli spettatori.

Lamù Beautiful Dreamer Trailer

4
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments