Mondo Manga e Anime

Neko Cafè italiano criticato da una coppia: C’è un gatto nel locale, che schifo!

Oggi vogliamo raccontarvi la triste storia di un Neko Cafè, più che altro di una coppia che incuriositi dal locale hanno deciso di accomodarsi per un’ordinazione ritrovandosi un o forse più gatti al suo interno (ma va?) e affermando che l’igiene del locale è un vero schifo.

neko cafè

Neko Cafè: Un gatto nel locale? Un vero schifo!

E’ accaduto a Torino, in un Neko Cafè che come sapete è un locale in cui è possibile assaporare prelibatezze e coccolare i felini che vagano liberamente di tavolo in tavolo.  Per farvi capire bene cosa è accaduto vi rimandiamo al post ufficiale pubblicato sulla pagina Facebook del Neko Cat Cafè 

Amiche e amici, voglio chiedervi una mano e 5 minuti del vostro tempo per leggere questo post. Cosa dovrei rispondere a questi due tizi, marito e moglie, che sabato avrebbero voluto cenare al ‪#‎NekoCafé‬, ma per un disguido, che ammettono anche loro non dipeso da noi, la loro prenotazione su mytable non è andata a buon fine, i tavoli erano tutti riservati e non abbiamo potuto fare accomodare. A loro dire sapevano che sarebbero entrati in un Cat Café ed erano curiosi.

La loro permanenza al Neko è quantificabile :in circa 3 minuti: Paolo C scrive (copio e incollo): “devo dire che è stato un sollievo uscire da un locale dove i gatti per cui è famoso e che noi ritenevamo avessero comunque degli spazi a loro dedicati camminavano invece tranquillamente sui tavoli appoggiando il muso ,che normalmente usano anche per l’igiene personale,nei cestini del pane e sulle stoviglie. Penso che questa cosa,se non sei un animalista fondamentalista,sia abbastanza ributtante.” Non contenta, la consorte di Paolo C. aggiunge: “Lo SCHIFO. Capisco amare i gatti, ma trovo totalmente anti-igienico TUTTO. Ai gatti è permesso salire sui tavoli vicino ai piatti e uno l’abbiamo visto col muso dentro il cestino del pane.

” Cominciando col dire che “Animalista fondamentalista” non l’avevo ancora sentito dire, il Neko secondo loro è una TOPAIA, cosa che farebbe felicissimi i MICI DEL NEKO, ma che a noi non andrebbe così bene. Insomma, ci facciamo un mazzo così per tenere pulito in ogni momento ogni angolo del Cat Café e per dare un servizio sotto ogni punto di vista ottimale e della gente che entra ed esce in 3 minuti si permette di scaricare la propria frustrazione, perché è sicuramente di questo che si tratta, scrivendo porcherie del genere? Il Neko è la casa dei gatti che ci abitano e di nessun altro, ma cosa credevano che durante la cena li avremmo chiusi in cantina o messi al guinzaglio?

E’ chiaro che il Neko non è un bistrot normale e che qualche zampettata i mici la possono lasciare sui tavoli e sulle sedie, come è chiaro, almeno per chi ha avuto il PIACERE di vivere con un animale, che mentre si mangia spesso te li troverai che cercano di salire sul tavolo, o che ti si strusciano sulle gambe, o che ti guardano con occhi imploranti nel tentativo di scroccarti un po’ di cibo, ma questo è il bello del Neko e se non capisci che ogni cosa è fatta per fare sentire i nostri pelosetti dei re e delle regine, dopo che hanno passato parte della loro vita in strada o in un gattile, sei davvero una persona arida. Alla larga gente così. PS: ho scritto di getto e senza rileggere per cui abbiate pazienza se trovate qualche errore e qualche periodo non proprio grammaticalmente corretto…

Ovviamente episodi di questo genere in Italia non sono una novità, una nazione in cui l’ignoranza regna sovrana, è come andare in una discoteca e lamentarsi del volume della musica molto alto. La stramba coppia ha fatto la sua bella figura del gatto, sostenendo che l’igiene del locale è un vero schifo per uno o forse più gatti presenti al suo interno.

 

 

Leave a Reply

Lasciaci il tuo parere!

Notificami
avatar
wpDiscuz
/* ]]> */