Mondo Manga e Anime

Manga

 j-world

Vi state chiedendo cosa sia un Manga?

In Giappone si definisce Manga ogni tipo di fumetto senza alcuna distinzione particolare a differenza dell’Occidente in cui il nome viene associato solo ai fumetti che provengono dal paese del sol levante difatti i fumetti disegnati con lo stesso stile ma che non provengono dal Giappone non vengono catalogati come Manga. Il fumetto è il mezzo di comunicazione di cui si usa l’autore per esprimere ai suoi lettori le sue idee, i suoi pensieri e concetti tramite vignette e disegni.

Il Manga in Giappone

Nel paese del sol levante il termine Manga viene utilizzato per indicare tutti i fumetti e non solo quelli giapponesi quindi anche americani, francesi, italiani ecc, proprio perchè la parola stessa significa fumetti. Molti disegnatori si rifiutano di adottare il termine Manga ma preferiscono komikku che tradotto significa comic e viene spesso indicato per fumetti MARVEL sopratutto in USA.  A differenza di noi italiani, il Giappone non ha un sistema di scrittura alfabetico ma ideografico e quindi ogni ideogramma è associato ad un differente suono. Manga è composto da 2 ideogrammi che significano gioco, burla, immagine o capriccio e dalla loro unione viene fuori immagini giocose ossia fumetti.

La nascita dei Manga

Secondo alcuni studiosi i Manga esistevano già dal medioevo ma in particolare attraverso 3 principali momenti storici:

  •  Tra il 1814 e 1834 durante il periodo nel quale visse Katsushika Hokusai (autore di 15 rotoli di immagini buffe chiamate Hokusai Manga)
  • Nel 1901 quando fra le pagine del quotidiano Jiji Shinpo vennero pubblicate vignette satiriche da Kitazawa Rakuten
  • Nel 1951 quando venne pubblicata la nuova isola del tesoro da Osamu Tezuka

Le caratteristiche di un Manga

  • Si leggono da destra a sinistra contrariamente a quanto accade con i fumetti occidentali, ciò accade perchè in Giappone il senso di scrittura è proprio questo.
  • Hanno una grafica simbolica come per la scrittura, indicando e richiamando mediante dei simboli non realistici particolari avvenimenti
  • Sono disegnati e sceneggiati dallo stesso autore dall’inizio alla fine
  • Si differenziano in base al target attraverso differenti tipologie, partendo da un pubblico più adulto a quello più giovanile

Manga: Le varie tipologie

  • Shonen: I più famosi del mercato, infatti costituiscono la maggior parte della produzione fumettistica in Giappone. Questo tipo di manga è rivolto ad un pubblico adolescenziale ed ha un target molto ampio partendo dalle scuole elementari fino alle superiori. Negli shonen manga è visibile subito l’impatto che il protagonista ha con il mondo che lo circonda.Shojo: Manga più che altro rivolto ad un pubblico femminile per via dei sentimenti e dell’impatto che il protagonista ha con il mondo esterno. L’elemento fondamentale di questa tipologia risiede nella competizione in amore, nello sport o in altri settori. Graficamente gli shonen manga si presentano più marcati, prorompenti e dettagliati.Seinen: Manga privi di una lettura facilitata detta furigana, il che significa che sono gli studenti universitari, lavoratori, intellettuali, manager o specializzati nei vari settori sono in grado di leggerli.

    Ladies: Manga simili ai Seinen ma rivolti ad un pubblico femminile di casalinghe o lavoratrici esperte in grado di padroneggiare la lingua nipponica senza l’aiuto del furigana.

    Kodomo: Fumetti per bambini delle elementari con grafiche semplici, temi giocosi e spesso didattici

    Erotici: Disponibili sia per maschi che femmine. Questi tipi di Manga è spesso caratterizzato da elementi a sfondo omossesuale (yaoi) o femminile (yuri)

Detroit Metal City

Questo manga eccezionalmente umoristico di Kiminori Wakasugi racconta la storia di Negishi Soichi, un semplice e tranquillo ragazzo di provincia amante della musica pop svedese, il quale una volta trasferitosi nella grande Tokio si lascia...

DNA 2

Un altro manga di  successo pubblicato in Italia nel 1995, l’autore è Masakazu Katsura, che ci diverte sin dalle prime pagine con una scenetta degna di entrare a far parte delle migliori sequenze comiche apparse nei manga…

Rainbow

Rainbow potrebbe essere definito un manga in stile tecno-fantasy, un misto cioè tra fantascienza e un mondo di armature e cavalieri, si tratta di un’opera ormai vecchiotta, risalente a più di 10 anni fa, quando i manga iniziavano la...

Gintama

Gintama è un manga scritto ed ideato da Hideki Sorachi, che ha crato una storia apparentemente quasi drammatica, ma che si sviluppa poi in realtà in modo piuttosto leggero, con scene palesemente comiche e talvolta chiaramente assurde. Una...

Street Sharks

Street Sharks è un animazione statunitense prodotta dallo studio DIC nel 1995 per un totale di 26 episodi della durata di 24 minuti, animazione andata in onda nel 1997 sulla rete mediaset Italia1.

Arrivare a Te

Sawako è una ragazza normalissima, dall’aspetto però un po’ lugubre,  e tutti la temono per via del nome con cui è stata ribattezzata (Sadako come la bimba che esce dal pozzo in The Ring), che non suggerisce nulla di buono...

Silver Surfer

Silver Surfer è una serie animata statunitense su base dei fumetti della Marvel Comics, edita da Stan Lee per un totale di 13 episodi dalla durata di 26 minuti l’uno, andata in onda nel corso del 1998 sulla rete Tv statunitense Fox...

Come uccidere il drago

Ecco quello che succederebbe se il mondo degli uomini e quello di esseri mitologici iniziassero ad entrare in contatto tra loro. In quest’opera di Tokio Tsumori ed Eriko Kato, le vicende del cavaliere Arkengel alle prese con bestie...

M.A.S.K.

M.A.S.K. è una serie animata statunitense trasmessa tra il 1985/86. Tuttavia fece la sua prima comparsa in Italia soltanto nella primavera del 1986, serie di 75 episodi della durata di 25 minuti circa. Solo nel 2006 si è avuta...

Justice League

Justice League è una serie animata occidentale del 2001 prodotta dalla Warner Bros , composta da 5 stagioni per un totale di 91 episodi della durata media di 30 minuti, trasmessi sulla rete Cartoon Network, e sulla rete mediaset sul canale...

/* ]]> */