Mondo Manga e Anime

L’ONU contro i manga erotici

L’ONU (Organizzazione NAZIONI UNITE) ha deciso di contrastare la diffusione su larga scala (sopratutto in occidente) dei manga erotici provenienti dal paese del sol levante. Maude de Boer Buquicchio relatore speciale dell’ONU si è espresso in merito alla prostituzione infantile, chiedendo alle autorità nipponiche di prendere provvedimenti nei confronti di quei manga che incitano alla diffusione di contenuti sessuali con materiale pedopornografici.

 

manga erotici

Manga erotici proibiti dall’ONU?

Si tratta di un business molto lucroso e la cosa più preoccupante risiede nel fatto che viene accettato e addirittura tollerato dalla società al punto che nelle pubblicità o in televisione sono presenti immagini sessuali (molte volte pedofile).

 

Il Giappone si trova nuovamente nell’occhio del ciclone come si suol dire a causa della diffusione su larga scala di materiale pornografico mascherato se cosi si suol dire. I disegnatori di manga erotici ovviamente vedono questi provvedimenti come una forma di censura il che ha portato molti a schierarsi contro di essi definendoli poco sensati per un mondo di fantasia.

La libertà di espressione è un diritto umano ma è necessario tutelare i bambini sopratutto minorenni e in questa battaglia l’ONU non è sola ma viene sostenuto da diverse organizzazioni impegnate nella lotta contro la pedopornografia.

 

 

La morale della favola è che il famoso organo che si occupa di unificare le nazioni prenderà da ora in avanti in seria considerazione l’ipotesi di proibire la diffusione di materiale di questo tipo nel nostro paese.

 

Leave a Reply

Lasciaci il tuo parere!

Notificami
avatar
wpDiscuz
/* ]]> */