Mondo Manga e Anime

Vivere in Giappone – Intervista a Yuriko Tiger

Chi non ha mai sognato e sogna tutt’ora di trasferirsi nel paese del sol levante? Se siete delle ragazze che rincorrono questo sogno fin dall’adolescenza, allora l’intervista che Yuriko Tiger ci ha gentilmente concesso e che vogliamo condividere oggi con voi vi tornerà molto utile.

Vivere in Giappone secondo Yuriko Tiger

Cosa consiglieresti ad un giovane che ha intenzione di trasferirsi in Giappone?

Di ”provare” inizialmente facendo un breve periodo magari come ”Vacanza studio” da 6 a 12 mesi per capire se vi piacerebbe davvero o meno VIVERE in Giappone.

Un altro consiglio che vi dò è di non partire senza un minimo di giapponese, anche da autodidatta vi potrebbe salvare la vita di tutti i giorni in quanto molti giapponesi non parlano inglese.

Altra cosa importante: abbastanza risparmi. Le tentazioni sono tante e spendere a Tokyo è la cosa più facile del mondo.

Prima di trasferirsi in Giappone bisogna conoscere la lingua o è possibile studiarla sul posto partendo da zero?

Secondo me è meglio partire con una base. Ottimo chi dopo l’università vorrebbe trasferirsi ma è possibilissimo partire da zero studiando in una scuola di giapponese lì.12920887_993926690694080_501191490_n


Mediamente quanto costa studiare in Giappone?

Dipende da che scuola vai. Ci sono scuole a 1000 euro per ogni 3 mesi di corsi fino a 3000 e così via. Altra cosa: Tokyo e Kyoto saranno sempre quelle più costose. Per esempio in Hokkaido ho saputo di molte scuole a prezzi davvero bassi!


In Italia si dice che i giapponesi siano molto nazionalisti ma spesso c’è chi confonde il nazionalismo con il razzismo. Cosa puoi dirci a riguardo?

 Secondo me il Giappone è un paese molto chiuso, giustamente lo è stato fino a 20′ anni fà. Si nota (secondo me) che magari verso Cina/Corea/America non c’è molta simpatia ma quando uno vuole ”vivere” e ”lavorare” in Giappone possono cambiare opinione su di te o comunque scusarti sempre con ”ma sei straniero”. Quando parlo con alcune amiche/conoscenti il fatto di essere straniero o ”half” è spesso troppo marcato ma penso perché in Italia siamo molto più aperti e non sono cose a cui abitualmente facciamo caso.

Cosa non bisogna assolutamente fare in Giappone?

Una marea di cose.

Ad un turista che decide di recarsi per la prima volta in Giappone, cosa consiglieresti di visitare?

TUTTO hahaha. Vi consiglio di prendere il Japan Rail Pass, utilissimo! In Giappone spostarsi costa molto e se lo volete vedere tutto, il JRP è perfetto per viaggiare con i treni veloci per tutto il paese. Solo i turisti possono richiederlo dal loro paese.

12910310_993927210694028_426010697_n

Da quanto tempo vivi e lavori in Giappone?

Due anni e mezzo…

Puoi dirci i PRO e i CONTRO del Vivere in Giappone?

Dipende cosa uno ama del Giappone.
PRO:
Sicurezza / Rispetto / Hobby e Intrattenimento / Opportunità
CONTRO:
Vita frenetica e lavoro duro / regole rigide ed essendo stranieri avrete sempre a che fare con il Visto molto difficile da ottenere / per molti Shock Culturale (troppo diversa dalla nostra e da quello che si pensa, come la mentalità aperta che in realtà è chiusissima e vari controsensi che noterete solo in Giappone)

Tenete presente che io sono di Tokyo, non posso dirvi com’è il Giappone in generale.

 

Di cosa ha bisogno un’occidentale (nel nostro caso italiano) per vivere in Giappone?

Portarsi tanto cibo da casa (hahahaha).

 

A differenza dell’ITALIA (ridendo) per vivere in Giappone vi sono dei requisiti da rispettare? Se si quali?

Tantissimi… non saprei farvi un elenco. Evitate di sporcare, parlare male, mancare di rispetto. I giapponesi non molto aperti, se non vi piace il loro paese non siete obbligati a starci.

Puoi fornirci maggiori dettagli su questo punto, magari elencandoci le varie modalità per vivere in Giappone?

 Mhhh… non saprei. Dipende dalla vita che si fa solitamente. La mia è diventata molto frenetica ma perché faccio diversi lavori e tutti d’immagine. Abitando in una grande città e per la prima volta da sola ho dovuto imparare tante cose. Se avete domande chiedete sempre e non esitate.

12910775_993926964027386_1240359583_nUltima domanda, puoi raccontarci la tua esperienza?

Ci sarebbe un papiro da fare ma cercherò di riassumerla… Inizialmente sono partita per una vacanza studio di 3 mesi, dove tutta emozionata iniziai i miei primi video su Youtube!

Mi piaceva ma notavo che ero stata lì troppo poco e volevo continuare, così ne parlai seriamente con i miei genitori per trasferirmi. Continuai la scuola per altri 6 mesi e nel mentre iniziai a lavorare part time come reporter in un programma TV di Sky e in un’agenzia dello spettacolo come comparsa televisiva.

Poco dopo incontrai il mio manager dopo vari incontri fu interessato davvero a me. Dopo avermi vista in azione alcune volte mi chiese di provare ad andare in TV, la prima fu stata CBC di Nagoya e dà lì iniziai il mio lavoro come Talent ma in realtà volevo diventare inizialmente una J-pop idol… un campo molto difficile e forse da dietro le quinte anche un po’ oscuro.
Il mio manager iniziò a produrmi e per un breve periodo dovetti fermare gli studi, in quanto con il visto lavorativo e con la mia vecchia scuola non mi era permesso…ma è stata davvero dura. Ripresi dopo mesi a rifare dei corsi in un’altra scuola.

Vivere e studiare e…”lavorare” sono cose che ti cambiano completamente. Il mio lavoro è un po’ particolare però mi ha dato l’occasione di vivere appieno la loro cultura.12910192_993926374027445_311630162_n

Dopo… 6 mesi di gavetta piena e un anno da lavori piccolissimi, sono arrivata a fare diverse esperienze. il primissimo lavoro da Idol Gravure (un servizio in bikini per Playboy Japan), Promoter (agenzie pubblicitarie – Konami – Kadokawa Games – prodotti), Cosplayer Idol (Live performance, Odotte Mita in più di 30 eventi), Cosplayer e modella ufficiale per Bandai Namco e Elsword (Tekken 7 Project – Lili e Josie Rizal), Doppiatrice (Shanago Collection come AlfaRomeoGiulietta), Attrice per un film che uscirà prossimamente nelle sale cinematografiche chiamato MICREA creato da quelli di Ultraman, Fashion model per alcune brand di Harajuku come Galaxxxy, Modella principale per una rivista ”Cosplay Channel’‘, reporter e commentatrice in studio TV semi-regolare ogni martedi sera su TBS, Guest in uno degli eventi più grandi di tutto il Giappone come il Nico Nico Choukaigi, ambasciatrice e cosplayer professionale, mascotte di SUGOI JAPAN (Anime awards ufficiali), Idol e cantante con il primo singolo rilasciato al Comiket invernale 1 anno fa e… tante altre cose.

In TRE anni nemmeno la mia vita è cambiata. Molti non lo sanno ma lavoravo da quando avevo 15 anni, dentro in una panetteria e in un negozio di videogame in una piccola città d’Imperia per risparmiarmi i soldi. Avevo i miei sogni e posso dire di averli realizzati quasi tutti. Recentemente ho frequentato per 3 mesi la AVEX ARTIST ACADEMY, una delle scuole e case discografiche di tutto il Giappone per i Vocal Course. Devo dire che i programmi sono molto schematici e tutto funziona tramite il loro sito (anche le informazioni) però mi ha aiutato davvero molto.

12921014_993926720694077_1005659159_n

Prima di tornare in Italia per un breve periodo (3 mesi) per il rinnovo del visto e problemi salutistici, mi avevano chiesto di fare un provino per loro e tramite un’altra agenzia che stava lavorando al mio secondo singolo musicale.  Ovviamente sono ancora interessata e non intendo arrendermi. Questa ”pausa” mi sta aiutando davvero molto a livello psicologico. Stare in Giappone è il mio sogno e l’adoro più di qualsiasi altra cosa ma credetemi che ”viverci” (forse da donna,sola,giovane e con una passione così strana?) non è affatto facile. Coraggio, positività e voglia di sognare ad occhi aperti!

Leave a Reply

Lasciaci il tuo parere!

Notificami
avatar
wpDiscuz
/* ]]> */