Mondo Manga e Anime

Intervista al creatore di Holly & Benji!

 

In occasione del Japan Expo Sud 2012, il creatore di Captain Tsubasa conosciuto da noi come Holly e Benji, è stato intervistato, ed oggi vogliamo condividere con voi le domande più importanti che gli sono state poste con le relative risposte.

Cosa ti ha portato a lavorare nel mondo dell’animazione ? 

Ho iniziato a lavorare in questo fantastico mondo nel lontano 1958, periodo in cui nacquero gli studi Toei. E’ stato mio nonno che lavorava all’epoca nella Toei che mi invitò a intraprendere questa strada.

Sappiamo che attualmente state lavorando per la Mushi Pro fondata da Osamu Tezuka, come è avvenuto questo incontro?

Mentre lavoravo per la Toei, Osamu Tezuka, regista di Saiyuki, mi disse che voleva fondare uno studio d’animazione tutto suo e mi invito a partecipare, ovviamente io colsi l’attimo fuggente come si suol dire , considerando che per me Tezuka era un mito.

Come ci si sente ad aver lavorato a numerosi progetti di autori popolari?  

Questi progetti erano molto gratificanti, mi è stato concesso inoltre, il permesso di esprimere il meglio di me, diciamo che ero più eccitato che spaventato.

Nella vostra carriera, avete lavorato a numerosi progetti calcistici, è un caso o perchè siete amante di questo sport?  

In passato, quando ero giovane, ho praticato molto sport ed è stata un idea molto semplice realizzare i movimento per animare i giocatori.

Parlando di Captain Tsubasa, qual’è stata la parte più difficile nel progetto? 

A differenza del manga dove i giocatori avevano una testa piccola e un grande corpo, nel mondo dell’animazione non solo dovevano rimanere uguali ma anche nel riquadro!  Ho dovuto cambiare le proporzioni rispettando ovviamente il lavoro svolto da Takahashi.Essendo rivolto ad un pubblico giovanile, ho dovuto cambiare i tratti dei personaggi.

A cosa è dovuto il successo di Captain Tsubasa in Giappone ed ovviamente nel resto del mondo?

Il motto della serie è “Il pallone è tuo amico”, ed è stato molto importante per il successo della serie. I personaggi erano identificabili e non si rubavano la scena a vicenda.

Captain Tsubasa è conosciuto anche per via delle esagerazioni che spesso facevano ridere, quale è la vostra opinione in merito?

 Si, abbiamo esagerato (ridendo), il nostro obiettivo principale era di rendere la serie interessante oltre i confini. Una serie troppo realistica non avrebbe mai funzionato o forse si?

Avete piani per il futuro o presente?

Attualmente sono al lavoro su una nuova serie ma purtroppo non possono rivelarvi nulla per ora, posso solo dirvi che mi terrà occupato per molto tempo. Anticipo che non è un progetto sportivo!

 

Leave a Reply

Lasciaci il tuo parere!

Notificami
avatar
wpDiscuz
/* ]]> */